NARRATTIVA: Giochi per creare e vivere la TUA storia!

Author Archives Matteo Nicoletti

Apr 02, 2019

La Sposa di Barbablù: una storia di orrore al femminile

News_01barbablu_

Cosa si cela nel palazzo di vostro marito?

“C’era una volta un nobile signore, il cui palazzo era così sontuoso e così riccamente ammobiliato che persino quello del Sultano non ne reggeva il confronto. La sua barba era di un profondo, impressionante colore blu. Il suo aspetto insolito e inconfondibile, e dunque egli non veniva mai menzionato con il suo vero titolo, che era imponente e nobile, ma tutti lo chiamavano semplicemente Barbablù. Era un uomo formidabile con occhi profondamente infossati, ed era noto per il suo temperamento volubile. Ciononostante, Barbablù si era sposato molte volte. Nessuno sapeva esattamente che cosa fosse accaduto a ciascuna delle sue mogli, poiché a memoria d’uomo non c’era mai stato un funerale a palazzo. Semplicemente svanivano, e dopo un certo periodo di tempo egli si sposava nuovamente. 

Un giorno Barbablù andò a caccia nelle campagne vicino alla sua tenuta. Quando il sole fu alto, arrivò a una fattoria malridotta e volle placare la sua sete e riposare. I fattori, ansiosi di compiacere il potente signore, inviarono in tutta fretta la loro incantevole giovane figlia a servirgli tè e pane. Barbablù si infatuò immediatamente della sua bellezza. Decise lì per lì che l’avrebbe presa in moglie. La giovane donna era intimorita da Barbablù, ma non poteva lasciare che la sua famiglia languisse in povertà. Accettò la sua proposta. In men che non si dica il matrimonio fu celebrato a palazzo.

Fu un tale spettacolo! Mille gigli bianchi adornavano la pagoda cerimoniale. Incensi deliziosi bruciarono per tutta la notte. La mattina seguente, la giovane sposa si svegliò da sola nel letto: il matrimonio non era ancora stato consumato. Ciò le provocò una certa dose di ansia… ma anche di sollievo. Fu accompagnata da una serva fino alla sala da pranzo, e qui trovò Barbablù intento a fare colazione. Egli la salutò e allegramente la invitò a mangiare. Barbablù la informò di avere ricevuto notizie urgenti e di dovere partire immediatamente per un viaggio di grande importanza, e che probabilmente sarebbe rimasto lontano per molte settimane. Per consolarla la baciò affettuosamente e le consegnò le chiavi di ogni porta della casa. La invitò a divertirsi durante la sua assenza.

« Queste, » disse, « sono le chiavi della tua nuova casa. La chiave più piccina, mia cara, è del ripostiglio in fondo alla grande galleria. Apri ogni porta, vai ovunque, tranne che in
quella stanzina. Ti proibisco di usare questa chiave. »
La sposa promise di obbedire fedelmente ai suoi ordini. Lo salutò dai cancelli del palazzo mentre la sua carovana di cammelli e di cavalli, partendo, si lasciava dietro una nube di polvere.

Narrattiva è fiera di annunciare che per Play Modena 2019, assieme a Violentina, porterà in Italia La Sposa di Barbablù, un gioco horror che vi permetterà di ricreare la storia di una delle Spose di Barbablù sull’onda della fiaba nera originale.

Come tutte le fiabe più antiche, ce ne sono diverse versioni, e con questo gioco di ruolo potrete creare la vostra.

Ne La Sposa di Barbablù le giocatrici interpreteranno parti della personalità della Sposa, chiamate Sorelle, e guideranno assieme la novella moglie del potente signore attraverso l’esplorazione della magione, fino a raggiungere la stanza proibita. Durante il vostro viaggio, cercherete delle Verità su vostro marito, e prenderete dei Pegni per dimostrare che lui è un mostro, o per continuare a credere che sia innocente e incompreso.

Il gioco sfrutta una rielaborazione del motore Powered by the Apocalypse, diventato famoso con il suo progenitore Il Mondo dell’Apocalisse, di D. Vincent Baker. Le Sorelle che le giocatrici sceglieranno di interpretare andranno a caratterizzare nel profondo la Sposa e il modo in cui lei esplorerà la casa, si rapporterà ai suoi servitori… e agli orrori in essa contenuti.

Il manuale si presenterà con copertina in brossurato e stampa a colori & metal foil, contenente la grafica e le illustrazioni della spettacolare edizione originale Bluebeard’s Bride!

 

Sarete una Sposa fedele? Gli orrori della casa riusciranno a spezzare la vostra fragile mente? E una volta che sarete arrivate alla fine, cederete alla curiosità e aprirete quell’ultima stanza proibita?

Che lo facciate o no, ricordate: alla fine di questa storia, nessuna visse per sempre felice e contenta.

Il vostro affezionato vicino

sign

Sticky
0
Share
Apr 01, 2019

Arriva a Play Modena l’Indie GdR Plaza!

News_01_Indie_Plaza

Un luogo d’incontro per gli appassionati del GdR Indie!

Molti di voi sicuramente conosceranno l’Indie GdR Palace: da anni è dientato un punto di riferimento nel (pur affollatissimo) panorama delle iniziative di Lucca Comics & Games. Il Palace ha a suo modo ridefinito il modo di approcciare le demo di gioco di ruolo all’interno di una manifestazione.

Quest’anno, per la prima volta, Narrattiva e Dreamlord Press porteranno la loro area demo condivisa anche a Play Modena 2019 con l’Indie GdR Plaza! Un luogo d’incontro, dove tutti gli appassionati di gioco di ruolo indie possono trovarsi per provare i nostri titoli, classici e nuove uscite, conoscerci e discutere dei GdR che più ci appassionano!

La diversa logistica ci impedisce di riprodurre tout court la formula del Palace, ma crediamo di aver indovinato una buona formula che sperimenteremo quest’anno e vedremo – come nel caso del Palace – di migliorare costantemente. La faremo salire di livello di anno in anno: alla fin fine, siamo giocatori di ruolo 😉

E se volessimo rimanere aggiornati sulla Plaza? In tal caso, potete seguire l’Indie GdR Plaza sull’evento Facebook a lei dedicato. Vi basterà cliccare qui!

Siete curiosi di vedere ciò che abbiamo ideato per voi? Troverete la Plaza sarà presso lo Stand A8, Padiglione A!

In programma porteremo numerosi giochi dal nostro catalogo:

  • Urban Shadows, finalmente uscito dopo una lunga e complessa “gestazione”;
  • Violentina, il gioco che colpisce il mondo del GdR con il Pulp alla Tarantino;
  • La Sposa di Barbablù, il famoso GdR dove costruirete la vostra versione della celeberrima fiaba nera;
  • Lovecraftesque, gioco vincitore del premio Gioco di Ruolo dell’Anno 2018;
  • Cuori di Mostro 2, il famoso gioco di mostri adolescenti di Avery Alder;
  • Il Silenzio dei Minotauri, il gioco di Paul Czege uscito in Italia a Lucca Comics & Games 2018

L’Indie GdR Plaza è realizzata in collaborazione con Giù lo Schermo, GDR Unplugged, La Gilda, Associazione La Contea.

 

Il vostro affezionato vicino

sign

Sticky
0
Share
Apr 01, 2019

Narrattiva @ Play Modena 2019!

News_01_Indie_Plaza (1)

Play Modena è alle porte…

…e noi saremo lì, come sempre, pronti ad accogliervi!  Vediamo di fare il punto delle numerose iniziative che Narrattiva ha in serbo per questa occasione.

 

Bad Moon Rising

Il primo Massive di Lovecraftesque sarà a Play Modena! Passate tranquillamente in giornata al nostro Stand per ritirare Il Misterioso Invito, e poi con tutti i partecipanti ci vedremo direttamente in sala 400, primo piano, Venerdì 5 Aprile alle ore 20:00!

 

Indie GdR Plaza

Venite a trovarci all’area demo di Narrattiva e Dreamlord Press presso lo Stand A8, padiglione A, per provare i nostri titoli nuovi e imperdibili classici! Prenotazioni per le demo in loco.

Volete seguire l’Indie GdR Plaza? Vi basterà iscrivervi al suo evento Facebook, che potete trovare qui.

 

I Giochi di Ruolo per Play Modena 2019

Come ogni Play, anche quest’anno Narrattiva porterà delle incredibili novità; vediamo quindi quali potrete trovare al nostro Stand!

  • La Sposa di Barbablù, il famoso Gioco di Ruolo dove interpreterete la Sposa del potente e temibile Barbablù. Costruirete la vostra versione della celeberrima fiaba nera, guidando la Sposa per le stanze del palazzo di suo marito, popolata solo dalla sua servitù e dagli orrori contenuti nella magione.
  • Violentina, il gioco di Eduardo Caetano che punta la sua pistola carica di Pulp in stile Tarantino verso il mondo del GdR. Direttamente dal Brasile, un Masterless che vi permetterà di creare le storie di traditori, criminali, indecenti e sovversivi, alla ricerca di un obiettivo comune e conteso.
  • Urban Shadows, finalmente giunto tra noi. Precedentemente annunciato per Lucca Comics & Games 2018, è arrivato in Italia il GdR Urban Fantasy che vi permetterà di creare le storie di maghi, vampiri, licantropi, mortali e tanti altri ancora in perenne lotta per il controllo della città. E in tutto questo, cosa faranno i vostri personaggi?

Avevamo anche annunciato che per Play Modena 2019 sarebbe stato disponibile anche Il Mostro della Settimana 2. Purtroppo, non sarà così. Il duro lavoro attorno Urban Shadows e le altre nostre uscite ci ha portato a ritardare la pubblicazione, questa volta a data da definire in futuro.

Ci siamo! Questo è quanto. Vi aspettiamo a Play Modena 2019 presso lo Stand A8, padiglione A!

Il vostro affezionato vicino

sign

Sticky
0
Share
Mar 29, 2019

Le porte della città si stanno per aprire

News_01US_late_02_

Welcome to the City!

Annunciato per Lucca Comics & Games 2018, in seguito rimandato; poi perfezionato, ristrutturato, passato sotto un piano regolatore, l’elezione del nuovo sindaco, qualche opera di pulizia qua e la per nascondere le faide della giungla urbana agli occhi dei mortali (quelli comuni, si intende)… insomma, la solita roba.

Ma alla fine, Urban Shadows è finalmente in dirittura di arrivo!

Un viaggio lungo e faticoso quello di Narrattiva, che ci ha portati in una lunga stasi e a segnare parecchia Corruzione. Il Powered by the Apocalypse di Andrew Medeiros e Mark Diaz Truman è stato oggetto di un percorso tortuoso e pieno di peripezie, che alla fine ci ha ripagati avendolo tra le mani, pronto per voi.

Con una grafica migliorata, l’edizione italiana presenterà anche 16 inedite illustrazioni direttamente dalla penna di Juan Ochoa.

Restate sintonizzati, e grazie a tutti per la pazienza dimostrata; vi dobbiamo un Favore.

Il vostro affezionato vicino

sign

Ritira a mano!

Anche tu hai prenotato Urban Shadows? Verrai a Play Modena 2019?

In tal caso, vieni a trovarci! Portando una copia stampata del tuo ordine (o, perché no, il PDF dal cellulare), ti consegneremo la tua copia di Urban Shadows direttamente in fiera allo stand Narrattiva!

Un Post Scritpum di Michele

Ci siamo. Siamo davvero in dirittura di arrivo. Urban Shadows sarà disponibile a breve. Ce ne è voluta, ma siamo davvero alla fine.

Ma cosa è successo?

Avevamo sottovalutato la mole di lavoro. Questo è sicuro. Il testo da tradurre e revisionare è veramente tanto. Per quanto faccia buffo dirlo, il volume aveva un aspetto più innocuo. Il testo visto in inglese non sembrava COSI’ tanto.

Poi, a fronte di una lievitazione del numero delle pagine, abbiamo visto che le illustrazioni dell’edizione originale non erano più sufficienti e ne abbiamo commissionate BEN ALTRE 16 sempre al bravissimo Ochoa, che già aveva illustrato “Gli ultimi giorni di Anglekite” e che per certo vedrete ancora altre volte sui manuali di Narrattiva.

Ma al di la di alcune disavventure in produzione, il vero problema di Urban Shadows è stata la grafica, che è stata sostanzialmente rifatta 3 volte. Soprattutto io guardavo l’impaginato e c’era sempre qualcosa che non mi convinceva.

Ma mettere effettivamente a fuoco il problema non è stato facilissimo.

Ci siamo resi conto, lavorandoci tanto, che non c’è ancora un vero e proprio immaginario di riferimento alle spalle dell’urban fantasy. O, meglio, ce ne sono svariati e innumerevoli. C’è il fantasy, che ci porta dietro caratteri gotici, pergamene, latinorum, draghi & co. C’è l’urban, che da una parte si porta in dote graffitari, hip-hop, bombolette spray & compagnia bella, e dell’altra parte uno stile più “Apple”, minimal, cemento, grattaceli di vetro e acciaio & compagnia bella (che significa spazi vuoti, caratteri asciutti e senza grazie, etc.). O anche un feeling a la “Fuga da New York”, che è ancora differente.

Abbiamo visionato un numero impressionante di materiali grafici: cover di libri, poster di film / serie tv. A seconda del “mix” degli ingredienti, la grafica sposava in maniera preferenziale una delle componenti. Ma qui avevamo il problema che si trattava di un Powered by the Apocalypse dove l’ambientazione sarebbe stata creata in buona parte al tavolo al volo, e sarebbe stata decisione di MC e giocatori, che devono scegliere autonomamente se fare una cosa tanto fantasy e poco urban, tanto urban e poco fantasy o trovare un qualsiasi altro equilibrio. Dare un taglio preciso avrebbe significato “spingere” una visione al posto dell’altra e impicciarsi di decisioni che dovrebbero essere appannaggio esclusivo di giocatori ed MC.

Però una grafica il volume la doveva avere. Per cui bisognava creare una cosa evocativa ma “neutra”. Che non è stato banalissimo.

Morale della favola: abbiamo accumulato un bel ritardo. Ma siamo anche convinti di aver fatto davvero un buon lavoro. E di averlo finalmente finito.

Grazie a tutti per la pazienza.

Sticky
0
Share
Feb 25, 2019

Bad Moon Rising: (quasi) sold out e aggiornamento logistica

News_01_Bad_Moon_02

Già lo sapete: Bad Moon Rising, in programma in quel di Play Modena 2019, è il primo evento massivo “Massivo” al mondo per Lovecraftesque.
Abbiamo un paio di comunicazioni di servizio:
  • ci ritroveremo direttamente alla sala 400, primo piano, Venerdì 5 Aprile alle ore 20:00. Non allo stand Narrattiva come precedentemente comunicato.
  • vi segnaliamo che la maggior parte dei posti disponibili sono già stati occupati. Anche se quelli rimasti sono una manciata, siete ancora in tempo per partecipare! Prenotate il vostro posto tramite questa form!
  • per gli amanti del last minute (e del brivido) ci sarà la possibilità di iscriversi anche direttamente presso lo stand (all’evento o – come più probabile – alla lista di attesa), ma vi rinnoviamo l’invito a prenotare.
Non mi resta che darvi appuntamento a Modena fra una manciata di giorni.

         Il vostro affezionato vicino

sign

Sticky
0
Share
Feb 24, 2019

Il Primo evento Massive di Lovecraftesque!

News_01Bad_Moon_

Narrattiva presenta a Play Modena 2019, in collaborazione con Morgengabe e in assoluta anteprima, il primo evento “Massive” dedicato a Lovecraftesque!

Quando c’è?
L’evento è programmato per la sera del primo giorno di Play Modena, 2019, Venerdì 5 aprile, dalle 20:30.

Cos’è un evento “Massive”?
Si tratta di una partita giocata in contemporanea su più tavoli da decine di giocatori.

Come avete fatto con Lovecratesque, che è senza master?
Siamo nel 1938. All’inizio della serata, un notaio darà lettura del testamento di Herr Otto Ernst, tragicamente deceduto il 06 Maggio 1937, nella tragedia del dirigibile LZ 129 Hindenburg.
Ogni Testimone riceverà un lascito, che sarà il “motore” dello scenario di ogni tavolo. A quel punto i facilitatori faranno in modo che ogni tavolo completi il suo scenario e spiegheranno le regole del gioco. Il tavolo degli organizzatori darà un primo giro “di esempio”. E si entrerà nel vivo dell’azione.

Riuscirete a utilizzare i vostri – pochi – cablogrammi saggiamente? Cosa conterrà il misterioso pacco che i Testimoni hanno trovato? Quali agghiaccianti misteri si nascondono dietro ai misteriosi oggetti ereditati? E anche il notaio, possibile che non avesse neppure sospettato qualcosa?

La logistica
Partiremo alle 20:30 nella Sala 400, primo piano, dopo esserci radunati dalle 20:15 presso lo stand Narrattiva. Pur essendo un evento massivo (che coinvolgerà parecchi tavoli e decine di giocatori) si tratta pur sempre di un evento a numero chiuso. La prenotazione è quindi obbligatoria.

E non dimenticate, uscendo, di passare al videobox! Siete pronti per essere catapultati in una nuova dimensione dell’orrore cosmico?

L’evento si svolgerà a Play Modena 2019, Venerdì 5 Aprile 2019, dalle 20:30 a oltranza.

L’evento è a numero chiuso e gli inscritti alla mailing list Narrattiva hanno avuto un weekend di vantaggio. I posti già ora sono in parte prenotati.

Per partecipare, vi basterà compilare questa form.

         Il vostro affezionato vicino

sign

Aggiornamento della logistica

Avvisiamo che c’è stato un aggiornamento della logistica dell’evento. Ulteriori informazioni qui.

Sticky
0
Share
Ott 29, 2018

Indie GdR Palace @Lucca Comics & Games 2018

News_01_Indie_GDR_Palace_lucca_2018

Non potrebbe mancare il fidato spazio per le demo, e siamo lieti di annunciare che anche quest’anno, Narrattiva, assieme agli amici di Dreamlord Press e Coyote Press, porterà le dimostrazioni dei giochi del proprio catalogo all’Indie GdR Palace, dove vi sarà la lieta partecipazione di Gdr Unplugged e Giù lo Schermo!

Sono in programma demo di numerosi giochi narrattiva:

e tanti altri.

Inoltre, i nostri ospiti d’onore faranno delle dimostrazioni, e ospiteremo qualcosa di unico, poiché Paul Czege porterà in dimostrazione non solo Il Silenzio dei Minotauri, ma anche un suo titolo ancora in fase di sviluppo: Traverser!

Due parole dell’autore sul gioco:

Traverser è un Gioco di Ruolo fantascientifico, ambientato in un futuro prossimo dopo un evento quantico che ha fatto a pezzi la stessa realtà, e poi l’ha ricucita insieme. I personaggi dei giocatori sono donne ex-militari con poteri riguardanti questa realtà quantica. Possono ottenere denaro o oggetti e informazioni quando ne hanno bisogno, e cambiano come gli eventi passati si sono svolti. Possiede la tradizionale figura del Master come Il Silenzio dei Minotauri. In effetti, Traverser è un sequel tematico a Il Silenzio dei Minotauri sotto molti aspetti, o forse è più una inversione tematica.

Nel suo setting vede in parte una giungla con elementi primordiali, alieni e spirituali, ma Il Silenzio dei Minotauri riguarda personaggi maschili e una aperta domanda riguardo il destino di una società che forse tornerà a splendere come un tempo, e Traverser riguarda donne e la loro scoperta di sé stesse in una società umana migliore di quella antecedente all’evento quantico.

Il Silenzio dei Minotauri tratta di personaggi e il loro incerto contributo alla società.

Traverser tratta l’incerto della società e il suo incerto contributo ai personaggi.

Potrete trovare l’Indie GdR Palace da Giovedì 1 Novembre a Domenica 4 Novembre, dalle 10:00 alle 19:00 presso l’Hotel San Luca Palace, via San Paolino 103, in pieno centro di Lucca!

Veniteci a trovare. Vi saettiamo!

Stay tuned!

sign

Sticky
0
Share
Ott 10, 2018

Lovecraftesque vincitore del premio Gioco di Ruolo dell’Anno 2018!

News_02_LUCCA_2018_Lovecraftesque_Gioco_dell'Anno

Andato a letto alle 4. Sveglio alle 6. Dopopranzo, mi godo un meritat(issim)o pisolino. Appena riesco ad addormentarmi (non che ci sia voluto poi tanto, eh…)

<<drinnn drinnn drinnn…..>>

Un occhio si apre a fatica. Partono 12 maledizioni che scomodano un discreto numero di Pantheon e divinità. Da Odino A Cthulhu, nessuno escluso. Il primo istinto è non rispondere, ma guardo comunque il cellulare.

Morgengabe. Questa sera sono da loro. Magari è importante.

<<Pronto?>>

Cerco di fare la mia migliore voce entusiasta. Parte il lancio di 2D6. 6-. Fallimento clamoroso, aggiungerei: la voce sembra quella di un 90enne sotto LSD.

<< Michele, ma hai visto cosa è successo?>>

Ingranaggi nel cervello tentano faticosamente di rimettersi in moto a tempo di record. Mi sembra di vedere quelle scene dove sull’Apollo 14 hanno “un problemino” e i vari tecnici a Huston consultano furiosamente i manuali per abbreviare le procedure mentre qualcuno sullo sfondo strilla “salta anche questo, non c’è tempo, non c’è tempo!”

Evidentemente la cosa viene notata perché ancora prima che possa profferire parola mi si dice:

<<Hai vinto il Gioco di Ruolo dell’anno >>

Seguono due secondi dove i tecnici di cui sopra, anziché terminale le procedure, si prendono qualche istante per stappare una o due bottiglie di spumante (o meglio di Sangiovese), incuranti del fatto che mi facciano fare la figura del fesso. La conversazione poi riprende.

Che dire?

Sono contento. Anche se la competizione era davvero serrata, un minimo ci spera sempre. È comunque un riconoscimento al lavoro e alla bravura degli autori.

Sono contento anche per tutti quelli che hanno collaborato al progetto ed hanno fatto in modo che tutto filasse liscio. Che ci fossero demo. Che venissero eliminati i refusi. Che hanno fatto i disegni e le foto. Questo è un riconoscimento anche (e soprattutto) al loro lavoro. Senza Matteo, Simone, Giulia, Alex, Francesca M., Francesca T., Federico, Giuseppe, Marga, Alice, Samuele, Andrea, e tanti altri ancora che in questo momento sono troppo emozionato per ricordare. Un grazie anche a Becky Annison e Josh Fox, ideatori del gioco. Senza tutti voi non avremmo questo magnifico lavoro che ci ha portato così lontano.

Sono triplamente contento per l’ambiente nel suo complesso. Di tanto in tanto, dare un occhio di riguardo ai matti che portano le ultime novità di moderna tecnologia, male non può fare.

Un sentito ringraziamento non può mancare verso la giuria del Gioco di Ruolo dell’Anno 2018 per aver scelto Lovecraftesque tra tutti i giochi finalisti, ognuno dei quali altrettanto meritevole. E un profondo ringraziamento va a tutti voi, che ci seguite e supportate, creando un ambiente di cui posso essere più che contento.

Ci vediamo a Lucca (a questo punto spero proprio che potranno essere disponibili ANCHE le carte per Lovecraftesque , che fino ad ora dovevano essere scaricate e ritagliate).

Restate sintonizzati per le prossime news, ne vedrete delle belle!

Stay tuned!

sign

Sticky
0
Share
Ott 05, 2018

Narrattiva @ San Donà Fumetto 2018

News_01_San_dona_2018

Come lo scorso anno, Narrattiva sarà presente a San Donà Fumetto!

La manifestazione si terrà a San Donà di Piave, da domani sabato 13 ottobre a domenica 14 Ottobre 2018, dalle 10.00 alle 19.00, nel Padiglione Fieristico Area Ex Papa in Via Pralungo, a due passi dalla stazione ferroviaria. L’ingresso è gratuito.

Quest’anno siamo ospiti degli amici di Ludi & co. Abbiamo un ricco programma di demo di alcuni dei giochi “classici” di Narrattiva, nonché e la possibilità di avere “spigolature” esclusive sui giochi in uscita a Lucca Comics & Games (Il Silenzio dei Minotauri e Urban Shadows)

Due parole di Michele:
La manifestazione, arrivata alla sua nona edizione, è stata per noi una sorpresa. Vuoi per l’affluenza, vuoi per l’interesse del pubblico, che sono stati nettamente sopra le aspettative. Il che, almeno nelle intenzioni, annuncia un coinvolgimento sempre maggiore di Narrrattiva… chi vivrà, vedrà. Per il momento, non mi resta che darvi appuntamento a San Donà!

Stay tuned!

sign

Sticky
0
Share